LIBERTA’ e SILENZIO

Mi piace l’assoluta semplicità che regala il silenzio. Ecco cosa mi piace. Camminare nei corridoi prima dell’arrivo degli studenti, e da studente mi piace quel momento che precede la scoperta. Il sapere non è forse un modo per esplorare l’anima, ritrovare come in uno specchio, nei libri, se stessi…

In queste stanze, ci ho lasciato un pezzo di vita. Come un viaggiatore che difficilmente pensa il ritorno a casa, in molti corridoi come questo, ho dato alla vita un inconsueto disordine, considerando il tempo come inesistente. Tutto può succedere quando si è aperti alla conoscenza. Un viaggiatore può non tornare a casa mai…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *